martedì 28 febbraio 2012

Recensione, Innocenti bugie di Elizabeth Chandler

Ciao sono Lenah! ECCO UNA NUOVA RECESIONE! =D

Trama :
Wisteria, Maryland. Lauren torna nel suo paesino d'infanzia sette anni dopo la morte della povera madre, annegata misteriosamente nel fiume. Allora si gridò all'omicidio e il caso finì sui giornali, ma poi la faccenda fu messa a tacere e si stabilì che si era trattato di un semplice incidente. Ora Lauren è venuta a trovare zia Jule, che in quel momento di dolore la accolse con affetto nella sua famiglia. Ma quando raggiunge la sua casa sul fiume, Lauren rimane scioccata dallo stato di abbandono in cui versa e dal comportamento della zia, che sembra molto nervosa, come se volesse nasconderle qualcosa... Nora, sua cugina, continua a fissarla in silenzio con uno sguardo spettrale, e anche Nick, il fidanzatino d'un tempo, si comporta in modo ambiguo. L'atmosfera si fa sempre più pesante e Lauren nota che stanno accadendo strani incidenti, fino a quando ha la certezza che qualcuno, per qualche motivo, la vuole morta...

La mia recensione :
Inncocenti bugie, è una lettura veloce, e che ti prende fin dalle prime pagine, con l'arrivo di Lauren a Wisteria e l'incontro con l'affascinante Nick.
Non è un libro tanto lungo ha 210 pagine, avrei voluto che il rapporto fra Nick e Lauren fosse stato sviluppato di più, ma va bene anche così.
La storia riesce a tenerti con il fiato sospeso. Anche se avrei voluto sapere qualcosa di più dal lato paranormale.
Comunque è una lettura che incanta, per le sue atmosfere, e per gli strani personaggi, che all'inzio parti sicura di chi sia il cattivo, poi fai marcia indietro, finchè alla fine non viene fuori un colpo di scena. Anche se devo dire di avere qualche sospetto sul cattivo.
La storia parla di Laren che ha 17 anni, e sette anni prima sua mamma è morta annegata nel lago di Wisteria, da quell'estare di sette anni prima, non è più tornata a Wisteria, solo quando si sarebbe sentita pronta.
Ma ogni volta che erano a Wsteria sua madre era ossessiva a non farla giocare, con Nora e Holly le figlie della sua madrina, chiamata anche zia Jule. E poi la madre parlava di oggetti che si spostavano, e collane, sciarpe, bracciali, coperte ed ecc. con  dei nodi.
Lauren ha sempre pensate che la madre fosse stressata, essendo la moglie del governatore, se non sbaglio, era anche inseguita dai paparazzi, che la facevano impazzire.
Una cosa che mi è piaciuta molto, che Lauren anche se arriva da una famiglia molto importante, figlia del governatore, non ha la puzza sotto al naso, o si comporta come se tutto gli fosse dovuto. E' una ragazza normale. E anche simpatica, capiamo meglio il suo personaggio, perchè con mio grande piacere, il libro è in prima persona, pensavo fosse in terza, visto che la saga Baciata da un Angelo è in terza.
L'arrivo a Wisteria è abbastanza tranquillo, fa l'incontro con un suo compagno di giochi di quando era piccola, Nick, e fra i due scattano subito scintille.
Holly la figlia di zia Jule l'accoglie nei migliore dei modi, zia Jule la tratta benissimo, ma poi c'è Nora una ragazza tormentata, che non parla mai, e ti fissa con quello sguardo vuoto, e dice cose senza senso.
All'inizio sembra che tutto vado bene, però da quando è arrivata succedono cose strane, anche lei come la madre, trova dei nodi, rischia di cadere dall'altalena-e farsi anche male- e la corda si rompe, e si crea misteriosamente un nodo...
Fa incidenti, rimane bloccata, e così via, e lì che Lauren capisce che qualcuno vuole ucciderla, propio come sua madre, che avevano chiuso il caso dicendo che era un incidente.
Ma quando Lauren prova a parlare con Jule, dei problemi di Nora, e qualcosa su sua madre, la zia diventa fredda, e cerca di cambiare discorso, e se lei insiste se la prende con la madre di Lauren.
Holly invece da piccoli segni di invidia che poi cerca di mascherare subito. Nick diventa freddo e si allontana da lei. L'unic che sembra stargli vicino è il cane di Nick.
Nora dice che c'è il fantasma di sua mamma, e che vuole la sua bambina. Al cimitero trovo una lapide accanto a quella delle madre con scritto "La figlia."
Lauren inizia a preoucupparsi ma non scappa, o fa la fifona affronta tutto con coraggio, e io non ho potuto non adorare questo suo comportamente!
Innocenti bugie è un libro che consiglio,per chi ha voglia di staccare un pò la spina, e leggere una bella storia di mistero.
Il mio voto è : @@@@ 4 STELLE! Mi è piaciuto molto! :)
p.s Non vedo l'ora che esca il prossimo capitolo, ricordo che sono storie autoconclusive!

Nessun commento: