martedì 7 febbraio 2012

Recensione: Stargirl di Jerry Spinelli

Stavo mettendo in ordine la mia libreria per far spazio ai nuovi arrivi, quando, in un dei ripiani più alti, mi sono imbattuta in questo libro:


Lo lessi circa due anni fa. Io non avrei mai comprato un libro del genere, infatti mi fu regalato da mia cugina, che aveva deciso di disfarsi di alcune cose che riteneva "ingombranti" (mi sto ancora chiedendo come può un libro occupare troppo spazio).
Comunque non avendo molto da leggere ripiegai su questo inaspettato regalo e...fu amore a prima vista!!!
Ho ancora i brividi quando ci ripenso, perchè era uno strano periodo. Io ero alla continua ricerca di me stessa, non avevo idea di chi fossi, di quale fosse il mio posto nel mondo, il mio scopo o addirittura i miei gusti. Avevo paura del giudizio dei mie amici, dei miei genitori. Avevo paura di essere me stessa. E se adesso sono diventata una ragazza che se ne frega di quello che pensano gli altri, se sono una ragazza che non ha paura di urlare alle manifestazioni quello che pensa, se sono una ragazza che la gente definisce "Punk" e che è fiera di esserlo, se sono una ragazza che non si preoccupa di dire agli amici: <<Hei! Sono una nerd da paura che preferisce stare a casa a leggere quelle che definisci cazzate e a guardare film di fantascienza, qualche problema bello?!?!>> è soprattutto grazie a questo libro.
Forse potrò sembrarvi esagerata e forse è così. Ma è uno di quei libri che lasciano il segno. Uno di quei libri a cui fai sempre riferimento quando hai qualche difficoltà.  Uno di quei libri che ti insegnano qualcosa: sii sempre te stesso e non cambiare per qualcuno, perchè chi ti ama davvero ti accetta e ti apprezza per quello che sei.

Trama: Immaginate una scuola di provincia in cui tutti i ragazzi si vestono allo stesso modo e fanno le stesse cose, e poi chiedetevi che effetto farebbe, in un posto del genere, l'apparizione di una ragazza vestita nel modo più stravagante, che va in giro con un topo in tasca e un ukulele a tracolla, piange ai funerali degli sconosciuti e sa a memoria i compleanni dell'intera cittadinanza. Resterebbero tutti a bocca aperta, naturalmente, proprio come succede a Leo quando la vede per la prima volta e si chiede se è una svitata, un'esibizionista o tutte e due le cose insieme. Ma Stargirl è semplicemente se stessa: e non è detto che questo sia un vantaggio, in un mondo fatto di persone che vogliono soltanto "adeguarsi"...

Recensione: Senza ombra di dubbio gli ateggiamenti sono molto amplificati per rendere evidente il messaggio del romanzo, ma non sfociano nel ridicolo come spesso accade. La lettura è scorrevole, piacevole, a tratti divertente e a tratti triste, molto triste. Non puoi fare a meno di affezionarti a Stargirl, una ragazza strana, con idee e modi di fare tutti suoi. Ma allo stesso tempo ti rendi conto che appartieni alla schiera dei compagni di scuola. Ti rendi conto che faresti proprio come loro. Forse è proprio questa una delle cose che mi ha colpito di più. Perchè io la pensavo proprio come Leo: lei doveva cambiare, doveva adeguarsi agli altri in modo che lui potesse uscire con lei senza sentirsi in imbarazzo.
E mi sentivo in colpa per questo, perchè andavo contro tutta la logica del libro.
E' una storia che ti travolge. Che non ti lascia più andare. Credo che Jerry Spinelli abbia scritto anche una specie di seguito, una raccolta dei pensieri di Stargirl, un diario insomma. Ma io non ho voluto leggerlo, perchè dopo essermi chiesta per tutta la durata del libro che cosa potesse passare per la testa a questa bizarra ragazza, mi sono resa conto che non lo voglio sapere.
Voto: ***** 5/5
Colgo l'occasione per citare i Linkin Park: "I'm tired of being what you want me to be..."
Bye bye and be yourself, always ;D

5 commenti:

Erika ha detto...

Io lessi questo libro alle medie... Cosa non darei per riaverlo tra le mani! Ricordo che fu una lettura splendida.. (hai citato i linkin! **)
Mi piacerebbe rileggerlo :)

Dru ha detto...

Adoro questo libro ** (e adoro i Linkin Park ;D) e anche se ne è passato di tempo da quando l'ho letto continua ad essere uno dei miei preferiti!

Erika ha detto...

anche io adoro i linkin! lo sai che è uscito il seguito? mi piacerebbe leggerlo **

Anonimo ha detto...

:)

Laura LaihX ha detto...

Anche io ho letto questo libro... e mi ha davvero colpito :)
Bella recensione, soprattutto per i pareri personali.