lunedì 12 marzo 2012

Recensione : Blood Magic di Tessa Gratton

Ciao sono Lenah! =D

Inizierò questa recensione dicendo che, la settimana scorsa è stata un bella settimana in tema letterario, ho trovato dei libri che mi hanno appassionata come Blood Magic, e questo non capita spesso, quindi quando succede che finisco nel mondo suggestivo e magico dei libri non posso che essere più che felice!
 

"Un amore sepolto nei cimiteri, l'orrore nascosto dietro le maschere e la lingua sussurata del sangue. Adoro questo libro."
Maggie Stiefvater autrice di Shiver.

La mia recensione : Blood Magic è una lettura che mi ha incantata dalla prima all'ultima pagina, per la sua originalità, quell'atmosfera così suggestiva e gotica, e la bella storia d'amore dei due protagonisti. Ho visto le immagini così chiare e nitide, da chiedermi se stavo leggendo un libro o era la realtà.
Blood Magic è completamente diverso dalle solite letture che ci sono in circolazione.
E' qualcosa di nuovo e suggestivo, con personaggi caraterizzati più che bene. Il bello è che visto da due POV e un diario di una certa Josephine Darly che apre il libro dicendo : "Sono Josephine Darly, e ho intenzione di vivere per sempre."
Dopo un'entrata in scena del genere ti viene ancora più voglia di immergerti nella lattura.
La storia ha un buon ritmo con capitoli scorrevoli e diretti. Troviamo la protagonsta Silla una ragazza con un grande vuoto dentro dopo aver perso i suoi genitori, e si ritrova in un cimitero con uno strano libro di magia appartenuto a suo padre.
Poi troviamo Nick, che all'inizio può sembrare il solito fighetto scorbutico che ce l'ha con il mondo intero, che poi in realtà è solo una maschera per nascondere tutto il dolore passato.
Anche i personaggi secondari tipo Reese fratello di Silla, la matrigna di Nick soppranominata da lui Lilith, un pò inquientante, e la simpatica nonna Rudy insomma quanto vorrei avere una nonna così! Rimangono lì nel libro come sfondo che riescono a caraterizzare la bellezza di questa lettura, e anche le foglie secche e i corvi.
Silla è una ragazza che vuole capire cosa è veramente successo ai suoi genitori la polizia ha chiuso il caso dicendo che il padre di Silla ha ucciso la moglie, e dopo si sia suicidato.
Ma Silla non riesce a credere a tutto questo gli sembra veramente impossibile. E quando poi un giorno da un certo Diacono arriva un libro di incantesimi di suo padre inizierà a sfogliarlo e a conoscere la magia del sangue.
Poi troviamo Nick ragazzo arrabiato perchè i suoi l'hanno portato in quel piccolo paese sperso nel nulla, lasciando la sua "viva" Chicago.
Quando Silla e Nick si incontrano nel cimitero, e vede Silla fare un incantesimo, gli vengono in mente vecchi ricordi della madre, di quando si tagliava le dita e faceva incantesimi.
Però fra i due ragazzi nasce una strana relazione, e inizieranno a vedersi a scuola, e nel cimitero.
Il rapporto di Silla Nick è dolce e intenso, e si agrappano uno all'altra, per non sentire tutte quelle perdite dolorose.
Il libro ha un buon ritmo veloce, i capitoli si divorano, la compagnia di Silla e Nick è piacevole. E vedere il passato della cattiva è interessante.
La vera idenità di alcuni protagonisti l'ho capito fin da subito, ma altri ti viene da sospettare di tutti delle matrigna di Nick, della nonna e di chiunque, non puoi fidarti di nessuno, le uniche persone di cui si possono fidare Silla e Nick sono solo loro.

Il mio voto è : @@@@@, bellissimo e intenso, e la magia è così "reale". Lo consiglio? Ovvio che sì! Lo consiglio a chi ha voglia : di una storia nuova, di una bella storia d'amore e di magia del sangue, un argomento un pò nuovo in mezzo a tutti questi vampiri e licantropi! ;-)

Ecco un divertente video di Maggie Stiefvater, mentre fa il rituale, guardatelo, è troppo simpatico e i cagnolini sono troppo carini! *-*




L’AUTRICE

Tessa Gratton prima di diventare una scrittrice avrebbe voluto fare la paleontologa o la strega. Amatissima in rete, il suo sito (QUI) è seguito da migliaia di fans, tiene un vlog (QUI) e collabora anche a un blog di fiction collaborativa (QUI ). Questo è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.

Nessun commento: