mercoledì 7 marzo 2012

What's wrong to talk about evil? #5

Benvenuti al terzo appuntamento con la rubrica dedicata agli antagonisti. What's wrong to talk about evil? Cosa c'è di male a parlare del male?
E' una delle mie rubriche preferite ^^ Ma, visto che non interessa a nessuno quale sia la mia rubrica preferita, cominciamo!
Oggi sarà un po' un ritorno alle origini, in quanto parlerò di un personaggio ideato da Licia Troisi ("ritorno alle origini" perchè le prime due puntate le dedicai a San e ad Aster).
In realtà, non è stato ideato davvero da Licia (mi permetto di darle del tu, benchè io non ne sia minimamente degna *china il capo in segno di rispetto*). Infatti Nidhoggr è un personaggio della mitologia vichinga.
Potrei aprire una parentesi su quanto adori il fatto che Licia si ispiri ad antiche leggende o adirittura al suo lavoro di astrofisica per arricchire i suoi libri, ma non è il momento adatto.
Nidhoggr, che significa in non-so-quale-lingua Colui Che Colpisce Con Odio, secondo gli antichi miti è un serpente malvagio, ma ne "La Ragazza Drago" è una viverna, che sarebbero dei draghi senza le zampe anteriori, acerrime nemiche proprio dei draghi.
Questa puntata, comunque, non è dedicata a Nidhoggr o alle viverne nell'ambito di questa storia, bensì in un frangente che abbraccia varie leggende, videogiochi e giochi di ruolo.
Queste creature mi hanno sempre affascinata, come i draghi d'altronde.
Una delle versioni più incantevoli delle viverne è quella del gioco Dungeons&Dragons, in cui sono dotate di una letale coda velenosa.
Ma ne è presente anche una nel gioco per PlayStation 2 Monster Hunter (non hanno fatto la versione per la 3 T.T Ho dovuto abbandonare il gioco, visto che la mia cara e vecchia PS2 è decrepita D:) in cui I Wivern (le viverne) sono le prede più ambite.

Wivern adulto (Monster Hunter)

Tornando a Nidhoggr, da quel che ho capito, secondo alcuni testi potrebbe avere un ruolo nella fine del mondo **
«  Þar kømr enn dimmi
dreki fliúgandi,
naðr fránn neðan
frá Niðafiöllum;
berr sér í fiöðrum
flýgr völl yfir
Níðhöggr nái;
nú mun hon sökkvask »
«  E viene di tenebra,
il drago che vola,
la serpe scintillante
da sotto Niðafiöll.
Porta tra le sue ali,
sulla pianura vola,
Níðhöggr, i morti.
Ora lei si inabissa. »

Nidhoggr


Insomma, è un argomento che affascima me e non solo ^^
Comunque direi che per oggi può bastare :) Ciao ciao gente :D



Questa è stupenda **



2 commenti:

Alic ha detto...

Sì è anche la mia rubrica preferita! Già già...
Il libro poi lo amo insieme alla scrittrice e le viverne sono animali fantastici... ma preferisco i draghi dal punto di vista puramente estetico.
Poi, davvero è ripreso da un'antica leggenda? Io sapevo solo dei vari nomi presi dalle stelle (Dubhe) specialmente i nomi dei draghi del libro sopra citato ripresi dalla costellazione del drago (Thuban, Rastaban ecc..).
P.S. Ti piacciono anche i giochi di ruolo!? Questa è telepatia per forza... O.O xD

Dru ha detto...

Scherzi?!?! Io ADORO i giochi di ruolo **
WoW! Sono telepatica *-* xD
Comunque che genio che è questa donna, vero?!? *china il capo in segno di rispetto e con gli occhi luccicanti sogna di diventare come lei* L'adorooo!!!!!!!!!!! :D