sabato 31 marzo 2012

A world of characters #10

Innanzi tutto, scusatemi se posto la puntata solo oggi. Mi dispiace davvero molto, ma ieri non ho potuto fare tanto, poichè oggi avevo un'importante versione di greco e ho preferito dedicarmi interamente allo studio. Spero che non succederà più e che in seguito riuscirò a mantenere la puntualità, visto che comunque fino a ieri c'ero riuscita xD

Ma, bando alle ciance, parliamo del personaggio di oggi. 
Si tratta di Rue **
Eh già gente! A quanto pare non posso fare a meno di tornare sull'argomento "Hunger Games" ogni volta!
Rue è senza ombra di dubbio uno dei miei personaggi preferiti, anzi non riesco proprio a capacitarmi del perchè le dedichi un'appuntamento di A World Of Characters solo ora. 


E' davvero difficile immaginarla in un contesto crudele e crudo come quello degli Hunger Games. Insomma, la piccola, innocente e dolce Rue che uccide a sangue freddo?


E' inutile! Non ci riesco neanche se mi impegno!
Sin da subito, infatti, si dimostra propensa a preservare se stessa, ma senza far del male agli altri. Punta sull'agilità  e non sulla forza bruta, sull'astuzia e non sull'impulsività.
Quando poi incontrerà Katniss ve ne innamorerete! Già prevedo lunghi pianti davanti al grande schermo, quando vedrò proiettate le tristi immagini della sua morte.
Ma procediamo per gradi.
Rue salverà Katniss dall'attacco di pericolose vespe. In questo modo non solo risparmia alla protagonista un morte lenta e dolorosa, ma le fornisce anche un'idea per annientare altri concorrenti.
Ma sarà solo dopo una convalescenza dovuta alla puntura delle suddette vespe che Katniss si alleerà con Rue.
Infatti, intuendo le sue qualità e essendo ormai stanca di procedere da sola, le proporrà un accordo.
Ma naturalmente, le due (nel poco tempo che hanno a disposizione) diventeranno più che alleate. Ed è proprio leggendo queste pagine che il lettore si accorgerà di quanto, in fondo, sia dolce ed indifesa Rue. Per quanto possa essere furba è comunque una bambina. Una bambina scaraventata in un'arena a lottare per la sopravvivenza. A lottare fino alla morte.
Poi, come avevo anticipato, arriverà il triste giorno della sua fine.
Insieme a Kat (vi prego, passatemi il diminutivo) progetterà un modo per eliminare tutte le provviste dei favoriti, in modo che anche loro possano perire la fame.
Dovrà distrarli mentre Katniss si avvicinerà alla loro postazione.
Ma qualcosa va storto.
La intercettano.
La uccidono.
Katniss si vendicherà, naturalmente, farà giustizia. E qui, anche per una cinica come me, cominceranno a scendere le lacrime. Lacrime che scorreranno a fiumi quando le canterà una canzone, quando l'adornerà di fiori.
Rue, come avrete capito, è un personaggio che fa breccia nel cuore di tutti. Un personaggio che nel mio di cuore, si è guadagnato un posto sul podio.


giovedì 29 marzo 2012

Recensione: L'Alba Del Vampiro di Keri Arthur



Bene, imbarazzata come al solito vi presento un'altra video-recensione. Scusate se ci ho messo tanto, ma le registrazioni precedenti erano a dir poco orrende xD
Un po' di pubblicità occulta non guasta mai (arrivate all'ultima parte e capirete il perchè di questa affermazione) ma sono consapevole del fatto che l'ultima parte oltre che esplicata male (siamo sicuri che sia italiano quello che parlo?? o.O) è anche registrata in modo confuso...insomma, più va avanti e più peggiora D:
Bene, detto questo, buona visione :D

mercoledì 28 marzo 2012

What's wrong to talk about evil? #8

Buonasera e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica del mercoledì, cioè quella dedicata agli antagonisti. Purtroppo l'odierna puntata conterrà degli spoiler per chi non ha letto L'Alba Del Vampiro di Keri Arthur, di cui arriverà a breve la video-recensione (appena riuscirò a fare una registrazione decente -.-).

**SPOILER**

Allora, il cattivo di oggi fa parte di quella schiera di antagonisti che piacciono a me. Ovvero quelli che durante la storia subiscono un cambiamento agli occhi del lettore, che lo sorprendono.
Be', Talon lo ha fatto davvero!
Non mi sarei mai aspettata che dietro tutta la storia dei cloni, delle ricerche genetiche ci fosse lui!


Devo dire che Keri Arthur ha fatto davvero un ottimo lavoro. Infatti, sin da subito comincia ad inserirlo nel racconto, ma con un'importanza relativa: lui sta con Riley perchè lei ha bisogno di appagare i suoi bollenti spiriti e ci viene presentato come un uomo bello, perfetto, ma alquanto stupido. La sua presenza non è fondamentale ai fini della storia.
Col procedere del libro però, acquista sempre più importanza, ma ancora il lettore non lo collegherà ai misteri che Riley e i suoi amici dovranno districare. Il tutto verrà chiarito solo alla fine, con quelli che sono un susseguirsi di colpi di scena (ve ne parlerò meglio nella mia video-recensione).
La sua caratterizzazione ha aiutato a sviare il lettore. Come ho detto prima, il personaggio non brilla per la sua intelligenza, ma anche questo aspetto cambierà con l'avanzare della storia. Più ci si avvicina alla fine, più Talon si mostra per quello che è realmente: un dampiro meschino e calcolatore, che aveva pianificato tutto nei minimi dettagli (cioè, quasi tutto xD).
Insomma, non vedo l'ora di scoprire come si comporterà ne I Peccati Del Vampiro! Sono curiosa di capire qualcosa di più sul suo passato, di capire qualcosa di più sul "padre".
Credo proprio che Talon abbia avuto un ruolo fondamentale nel libro e anche che abbia influenzato abbastanza il mio voto (che scoprirete a breve, nella mia video-recensione), infatti, come sapete, penso che se il cattivo sia di qualità lo è anche il romanzo.
Bene, anche per oggi è tutto ^^ Buonasera gente :D

lunedì 26 marzo 2012

Anteprima: Lo Specchio Delle Fate di Jenna Black!

Siete pronti?!
Siete pronti?!
Siete pronti per quello che si presenta come un libro stupendo?!
Siete pronti ad immergervi in un mondo tutto nuovo?!
Siete pronti per quella cover per la quale Glinda, del blog Atelier Dei Libri, e molti altri (me compresa) hanno lottato?!
Bene, perchè il 12 aprile potremo trovare nelle nostre libreria Lo Specchio Delle Fate, ovvero il primo romanzo di una trilogia scritta da Jenna Black e pubblicata dalla Newton Compton.

Titolo: Lo Specchio Delle Fate
Autore: Jenna Black
Casa Editrice: Newton Compton
Prezzo: € 9,90
Pagine: 288 
Trama Dana Hathaway non lo sa ancora, ma sta per cacciarsi davvero nei guai. Quando sua madre si presenta al saggio di fine anno ubriaca, la ragazza capisce di averne abbastanza: è giunto il momento di prendere un volo che dagli Stati Uniti la porterà fino alla lontana Inghilterra. È diretta verso la mitica città di Avalon, l’unico posto sulla terra in cui il mondo umano e quello delle fate entrano in contatto e dove vive il suo misterioso padre. Ad Avalon però, il viaggio comincia ad andare storto e Dana si trova invischiata in un gioco molto pericoloso: qualcuno sta cercando senza dubbio di farle del male. Ma soprattutto, sembra che tutti vogliano qualcosa da lei: sua zia Grace, Ethan, un affascinante ragazzo dotato di straordinari poteri, e Kimber, sua sorella. Ma cosa, esattamente? Persino suo padre pare intenzionato a tenerla all’oscuro di tutto quello che le sta accadendo… Intrappolata tra due mondi, coinvolta in oscure trame di potere, la ragazza non sa più di chi può fidarsi, ma ha capito bene che la sua vita non potrà più tornare quella di una volta. 

Books vs Movies #9

Buonasera sera gente! E benvenuti ad un nuovo appuntamento dedicato agli adattamenti cinematografici dei nostri libri preferiti. Oggi parleremo un'altra volta di Hunger Games. Ma perchè se vi ho già detto tutto quello che c'era da dirvi?! Perchè, appena uscito, ha totalizzato una miriade di incassi!!!
Da quel che ho potuto capire navigando e guardando i telegiornali, ha addirittura superato le quote di "Titanic" e "Avatar"!!!
Non siete contenti?! Io, personalmente, sono al settimo cielo. Certo, questo non fa che incrementare la mia impazienza, la quale mi sta logorando! Come possono anche solo pensare che io starò con le mani in mano fino al 1 maggio?!?!? D=
Senza contare che Jennifer Lawrence sta diventando un mito! Ai pari di Emma Watson! Cioè, per quanto possa adorarla, stimarla e apprezzarla, cose del genere, per me non raggiungerà mai i livelli di Emma, ma sono felicissima di notare come stia facendo breccia nei cuori di molti ragazzi! Certo, questo è anche merito di Katniss! Insomma, se avesse interpretato una qualunque adolescente piena di banali problemi probabilmente non avrebbe raggiunto questo livello di notorietà.
Ma suvvia, non è tempo per il cinismo!
Comunque vi ripropongo il trailer, in modo da farvi struggere ancora di più davanti al pc xD


Quindi KEEP CALM AND WAITING FOR HUNGER GAMES!!!

venerdì 23 marzo 2012

A World Of Characters #9

Buonasera gente! Eccoci ad un altro appuntamento con la rubrica dedicata ai nostri protagonisti preferiti!
Oggi volevo parlarvi di Sally Lockhart, personaggio principale nella bellissima saga di Philip Pullman composta da:
  1. Il Rubino Di Fumo
  2. L'Ombra Del Nord
  3. La Tigre Nel Pozzo
  4. La Principessa Di Latta
Sally all'inizio del primo libro ha sedici anni, ma naturalmente, crescerà con l'avanzare della storia. Quindi i lettori potranno osservare i suoi cambiamenti, che non sono poi tanti!
Infatti è una ragazza risoluta, forte, determinata e cazzuta!
I libri sono ambientati a Londra nel 1872, quindi potete immaginare l'ambiente ostile e riluttante verso le donne.
Be', lei riuscirà ad affermarsi anche in queste circostanze :D
Allora, ne Il Rubino Di Fumo è proprio una ragazzina (non in senso dispregiativo, naturalmente!), ancora piccola e ci appare come stordita e confusa.
Ma già verso la fine del romanzo comincerà a mostrarsi per quella che è realmente, cioè un mito!
Dal secondo in poi, sarà una delle migliori protagoniste che possiate mai incontrare!
Aprirà (e ricordo l'ambiente maschilista) un'agenzia di consulenze finanziare e aiuterà il suo fidanzato Fred, il quale, oltre ad essere un fotografo, intraprende anche una carriera d'investigatore privato.
Quindi in tutti i tre libri (il quarto è incentrato su un altro personaggio, una specie di spin-off) lei e Fred si troveranno alle prese con misteri e intrichi da svelare.
Inutile dire che è maledettamente astuta e intelligente, vero?!
Si, gente! Come se non bastasse, è anche intelligente oltre che bella e cazzuta!
Ma non è insopportabile, anzi! Direi che è quasi adorabile!
SI, si l'adoro!
Sapete, è uno dei primi libri che ho letto, quindi sono molto affezionata a lei =3
"In un freddo, uggioso pomeriggio d’inizio ottobre del 1872, una carrozza si fermò davanti agli uffici di Lockhart&Selby, spedizionieri marittimi, nel cuore finanziario di Londra, e una fanciulla ne discese e pagò il vetturino.
Aveva più o meno sedici anni, era sola e molto graziosa. Snella e pallida, bionda con gli occhi scuri, vestiva a lutto… Si chiamava Sally Lockhart; e di lì a quindici minuti avrebbe ucciso un uomo".  
Ecco come inizia il primo libro e come ci viene presentata Sally.
Da qui, inizieranno anche tutte le sue peripezie, ma lei saprà destreggiarvisi con maestria, senza mai lamentarsi e senza mai versare lacrime inutili.
Gli stereotipi dell donne ottocentesche? Dimenticateli! Dimenticateli, perchè questa ragazza è meglio di cento Bella o di cento Luce messe insieme!

    giovedì 22 marzo 2012

    Cover Land #9

    Benvenuti al nono appuntamento con la rubrica dedicata alle copertine :) Niente di particolare come sapete! Solo le foto delle cover che mi hanno colpito di più.
    Oggi sarà dedicata alla saga Black Moon, ma solo la versione italiana, perchè l'idea di copertine semplici, con lo stesso tema, ma comunque invitanti e suggestive è stata davvero geniale!









    Come potete vedere sono molto semplici, ma a parer mio anche molto efficaci.
    Come ho detto prima, l'idea di mantenere la farfalla in ogni copertina è stata davvero geniale!!!

    mercoledì 21 marzo 2012

    What's wrong to talk about evil? #7

    Benvenuti al settimo appuntamento con la rubrica dedicata a coloro che non vengono quasi mai presi in considerazione, gli antagonisti.
    La puntata di oggi conterrà degli spoiler per chi non ha letto Finchè Non Cala Il Buio, di Charlaine Harris.
    Lo so, molto tempo fa avevo fatto una recensione negativa, infatti è uno dei pochi libri a cui ho dato un 1/5, ma dopo varie riflessioni, mi sono resa conto che in effetti non è poi così male come libro. Come libro e non come storia, perchè quest'ultima continua a non piacermi. Ma visto che una seconda opportunità non si nega a nessuno, voglio proprio prendere il secondo e vedere se il tutto migliora, poichè lo stile della Harris in se per se non era male. Poi, se anche questo non mi piacerà, potrò metterci una pietra sopra senza rimorsi.

    **SPOILER**

    Parto dicendo che una delle cose che mi sta facendo rivalutare questo libro, è proprio l'antagonista.
    Infatti, all'inizio è totalmente insospettabile.
    Durante la storia vengono seminati indizi, che solo alla fine risulteranno chiari.
    Ma non solo! Tutte le motivazioni del cattivo in questione sono giustificate da eventi passati!
    Insomma, Rene Leiner è l'antagonista perfetto...ok...non esageriamo! Diciamo che è un buon antagonista.
    Peccato che il tutto venga rovinato dalla poca importanza che danno al giallo, al mistero, che nel romanzo non è altro che un sottofondo, una cornice, un'eco lontano.
    Davvero un peccato, ma visto che sto cercando di rivalutare questa saga, cercherò di non farci caso.
    Rene è l'ex marito e attuale compagno della migliore amica di Sookie, la protagonista.
    A Bon Temps, cominceranno a venir ritrovate donne stuprate e assassinate.
    Ma non donne qualunque, solo quelle che sono solite avere rapporti con i vampiri.
    Infatti Rene li reputa esseri insulsi, così come coloro che li frequentano.
    E' proprio per questo che Sookie è in pericolo. Come sappiamo infatti, lei ha una relazione col vampiro Bill.
    Ma perchè Rene nutre questo odio verso le donne vampirofile?
    Be', perchè sua sorella era una di loro.
    ...Prima che lui la violentasse e la uccidesse...

    Insomma, psicopatico complessato e insospettabile... Un antagonista perfetto, ma rovinato dal complesso...
    Dru! Non pensarci! Insomma, lo vuoi rivalutare o no questo libro??

    Il Rene delle serie TV...Io me l'ero immaginato più vecchio xD

    Bene! Per oggi è tutto! Scusate se la puntata è un po' cortina rispetto alle altre :)
    Buona sera gente!!!

    Recensione : Cinder - Cronache Lunari di Marissa Meyer

    Ciao sono sempre io Lenah!

    Una volta che inizierete questo libro non riuscirete più a staccarvi! Per me è stato così, infatti in meno di due giorni l'ho divorato!!


  1. Rilegato: 394 pagine
  2. Editore: Mondadori (13 marzo 2012)
  3. Collana: Chrysalide


  4. Sinossi

    Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

    La mia recensione :

    Ho così tante cose da dire su questo libro che sicuramente non riuscirò a scriverle tutte, da quanto la mia mente è affollata!
    Duranete la lettura ci sono state rivelazioni ovvie, che tipo ho capito fin da subito sul passato di Cinder e sul dottore, che mi hanno fatto esclamare : Lo sapevo!
    Ok, adesso cercherò di fare una recensione decente e meno confusa!
    Cinder mi ha del tutto rapita, di certo e una delle più belle letture del mese. L'ho iniziato ieri pomeriggio, e non avevo letto neanche tante pagine 120, ero convinta che l'avrei finito domani, e invece no, sono stata così presa dal mondo di Marissa Meyer, da finirlo in queste 3 o 4 ore.
    Cinder è una storia del tutto nuova. Nuova ambientazione : Pechino e io che adoro i paesi Orientali ho aprezzato molto! L'argomento dei Cyrbog, ma soprattutto l'idea nuova di Cenerentola.
    Non pensate che sia la solita rivitazione di Cenerentole vista e rivista, è una cosa del tutto nuova!
    Primo ho adorato Cinder, che è così vera.
    Ho adorato il principe Kai, anche se alla fine ho provato un pò di risentimento nei suoi confronti, spero che nei prossimi libri mi riconquisti del tutto.
    Ho trovato simpatico e buffo il dottore Erland, che non vedo l'ora di conoscere di più nei prossimi libri!
    Ho semplicemente detestato la matrigna e la sorellastra di Cinder, così cattive...
    La storia è narrata in terza persona, però ti sembrerà di conoscere i personaggi come se fossero lì accanto a te da sempre!
    Io da inguaribile romantica (che poi in realtà io non sono romantica, sono del tutto imbranata in fatto di romanticismo!) però adoro le storie romantiche, avrei voluto che ci fosse un bacio in più, però posso dirmi soddisfatta, perchè comunque Kai è riuscito a farmi battere il cuore nei suoi mille tentativi di inventare al ballo Cinder, spero di rivederlo nei prossimi libri.
    Comunque passiamo un pò alla trama, allora la storia parla di Cinder, e come lavoro fà il meccanico, e una volta alla settimanava va al mercato e si rende disponibile per lavori per aggiustare androidi ed ecc.
    Quando quel giorno nella sua bancarella si prresenta il Principe Kaito, per aggiustare un androide, che al contrario di tutti non gli lancierà occhiate sprezzati, ma la farà setire accettata, però ovviamente non sa che Cinder è un Cyborg, se no cosa penserebbe di lei?
    Però c'è pure un problema : una malattia, la peste, che tormenta tutto il mondo e si diffonde sempre di più. Tutti i medici stanno cercando un antidoto per sconfiggerla ma senza riuscirci.
    Di questa peste si ammalano e muiono tante persone, come il padre di Kai, l'imperatore.
    E un sacco di cyrbog si possono offrire volontari per essere usati un pò come cavie, e poi i cyborg sono visti a un livello inferiore rispetto alle altre persone.
    I capitoli sono alternati da capitoli che vedono la vita di Cinder, a quella di Kai, dove vedremo che ci sono un pò di problemi con la regina della Luna.
    E ci saranno anche delle rivelazioni sui Lunari...

    Adesso non vi dico più niente per non togliervi la sorpresa piacevole del libro. Comunque sono sicura che vi piacerà, tipo io non è che vado tanto pazza per la fantascienza, film tipo X-MEN neanche gli ho visti, e neanche so di cosa parlano! Però Cinder è così bello che vi incanterà, e vi farà arrivare al finale con sempre più voglia di avere Scarlet!
    Quindi Mondadori per favore fate uscire Scarlet -si lo so che deve uscire in America fra un anno- (perchè Marissa mi fai questo?!) non metteteci tanto a pubblicarlo, se no rischio di impazzire, e sicuramente non sarò l'unica!
    E poi ci sono così tante cose che voglio sapere!!
    Il mio voto è : @@@@ 1/2 assolutamente consigliato!


    Anteprima: Flashback del mitico Dan Simmons!

    Oh Gente!!! Che novità!
    Lo ammetto! Non ne sapevo niente e l'ho rubacchiata dal blog di Glinda, qui il suo articolo. Ma non potevo non pubblicarla! Insomma, sono una fan sfegatata della sua celeberrima saga I Canti Di Hyperion (che consiglio davvero a tutti) e quindi credo proprio che il 29 marzo mi fionderò in libreria!!!
    Il libro che avremo l'onore di leggere si intitola Flashback ed è un dispotico che ha fatto discutere i lettori americani. Ecco la trama, che vi aiuterà a comprendere meglio lo sdegno collettivo.
    Gli Stati Uniti sono vicini al collasso totale, ma gran parte della popolazione non se ne preoccupa: sono tutti dipendenti da flashback, un farmaco che permette di rivivere i momenti migliori della propria vita. Dopo che la moglie dell’ex-detective Nick è morta in un incidente d’auto, lui ha iniziato ad assumere flashback per stare con lei; ma nel frattempo ha perso il lavoro, il figlio adolescente, e la vita che aveva prima. Nick sembrerebbe perduto, ma sa fare ancora bene il suo lavoro di poliziotto, così viene assunto per indagare sull’omicidio del figlio di un alto consigliere governativo. Ed è lui l’unico uomo in grado di cambiare il corso di un’intera nazione che si sta allontanando dal futuro per vivere nel passato.


    Ragazzi, solo Simmons poteva permettersi una cosa del genere! Molti lo hanno accusato di essere antiamericano e hanno giudicato esagerato il suo libro. Altri ancora (a cui io mi aggregherò al più presto, ne sono certa) hanno trovato geniale il suo modo disfattista e provocatorio.
    Ma che cosa avrà mai scritto in questo romanzo per sollevare un tale polverone?
    Ambientato nel 2032, Flashback sembra dannatamente plausibile come futuro. E' forse per questo che gli abitanti del nuovo continente si sono indignati tanto? Coda di paglia? Paura?
    Ah be' Dan, come al solito sei geniale ;D

    Anteprima: La Metamorfosi, quinto libro della saga Il Principe Vampiro

    La Metamorfosi è il quinto libro della saga che mi incuriosisce sempre di più, e che prima o poi inizierò, Il Principe Vampiro!
    Scritto da Christine Feehan si potrà trovare nelle librerie italiane a partire dal 29 marzo.

    Titolo: La Metamorfosi
    Saga: Il Principe Vampiro
    Autore: Christine Feehan
    Editore: Newton Compton
    Prezzo: € 9,90
    Pagine: 384


     Trama: Gregori, il più abile dei guaritori carpaziani, ha chiesto a Julian Savage di salvare la bellissima cantante Desari, vittima di una società segreta di umani che mira a sterminare le creature della notte. Ma quando Julian sente per la prima volta la voce melodiosa dell’affascinante Desari, ne rimane incantato e non può fare altro che legarla a sé. Perché lui sa che quella ragazza è la sua anima gemella. Julian lotterà con tutte le forze – mettendo a repentaglio la sua stessa vita – per riuscire a proteggerla, anche contro la volontà della stessa Desari. Sente che è così che deve andare, ne è talmente sicuro che quel pensiero lo sta portando rapidamente alla follia. 
    Riuscirà a sconfiggere i nemici che minacciano la sua amata e ad allontanare tutte le ombre che incombono sul loro futuro? 

    Per chi, come me, è stato incuriosito dalla saga ma non sa cosa aspettarsi, può recarsi in libreria dal 5 aprile e troverà i primi tre libri in un unico volume! 

    Prezzo: € 9,90
    Pagine: 832

    martedì 20 marzo 2012

    Novità: "Niente" di Jenne Teller e "Niente Mi Basta" di Giusi Quarenghi

    Buonasera gente!!!
    Oggi per voi ho due interessanti novità! Si tratta di alcuni libri che affrontano come tematica l'adolescenza.
    Essi sono:


    Niente, di Jenne Teller, una pubblicazione Feltrinelli.
    Trama: "Se niente ha senso, è meglio non far niente piuttosto che qualcosa" dichiara un giorno Pierre Anthon, tredici anni. Poi, come il barone rampante, sale su un albero vicino alla scuola. Per dimostrargli che sta sbagliando, i suoi compagni decidono di raccogliere cose che abbiano un significato. All'inizio si tratta di oggetti innocenti: una canna da pesca, un pallone, un paio di sandali, ma presto si fanno prendere la mano, si sfidano, si spingono più in là. Al sacrificio di un adorato criceto seguono un taglio di capelli, un certificato di adozione, la bara di un bambino, l'indice di una mano che suonava la chitarra come i Beatles. Richieste sempre più angosciose, rese vincolanti dalla legge del gruppo. È ancora la ricerca del senso della vita? O è una vendetta per aver dovuto sacrificare qualcosa a cui si teneva davvero? Abbandonati a se stessi, nella totale inesistenza degli adulti e delle loro leggi, gli adolescenti si trascinano a vicenda in un'escalation d'orrore. E quando i media si accorgono del caso, mettendo sottosopra la cittadina, il progetto precipita verso la sua fatale conclusione. Il romanzo mette in scena follia e fanatismo, perversione e fragilità, paura e speranza. Ma soprattutto sfida il lettore adulto a ritrovare in sé l'innocente crudeltà dell'adolescenza, fatta di assenza di compromessi, coraggio provocatorio e commovente brutalità.




    Niente Mi Basta, di Giusi Quarenghi, una pubblicazione Salani.
    Trama: Tredici anni, l'età ingrata. Difficile da vivere, e soprattutto da narrare senza cadere in luoghi comuni e facili giudizi di comodo. Eppure questo libro riesce, con delicatezza e comprensione, ad affrontare il tema dell'adolescenza in tutte le sue sfaccettature: dal rifiuto di se stessi e del proprio corpo e quindi del cibo, alla paura di non sapersi guardare con gli occhi degli altri, alla straziante fragilità di sentirsi esposti e inermi ai primi affondi della vita. Giusi Quarenghi non si schiera, non giudica, non invade l'intimità del dolore privato di un'adolescente come tante, ma lo narra con maestria e consapevolezza, spalancando una finestra su un'età dal sapore amaro e, nello stesso tempo, di una dolcezza che nessuno di noi può dimenticare.


    Bene! Spero di aver destato la vostra curiosità!!!
    Ciao e a domani!!!

    lunedì 19 marzo 2012

    Books vs Movies #8

    Benvenuti all'ottavo appuntamento con la rubrica dedicata agli adattamenti cinematografici e/o televisivi.
    Oggi parleremo di un grande e bellissimo classico, almeno per quanto riguarda il libro. Sherlock Holmes!!!
    Sapete, prima di avvicinarmi all'urban fantasy divoravo thriller e gialli, quindi inutile dire che è uno dei personaggi che preferisco, vero?!?! Ma d'altronde, a chi non piace questo geniaccio?!?!?
    Comunque, dai romanzi di Sir Arthur Conan Doyle sono stati tratti vari film, ma è di una recentissima serie TV che vi voglio parlare.
    Si tratta di Sherlock, andata in onda su Italia 1 a dicembre 2011.


    Composta da soli tre episodi, la prima stagione mi è piaciuta davvero tanto! Peccato che finisca proprio sul più bello! E chi sa quando potremo vedere la seconda!!!
    Le vicende si svolgono naturalmente a Londra, ma... AI NOSTRI TEMPI :D !!!
    E' stata questa una delle cose più spettacolari! 
    Insomma, la grande qualità di Sherlock Holmes era quella di riuscire tramite la scienza dell'intuizione (che poi, a voler essere più precisi, si tratta di Abduzione, ma qui entrano in ballo complicati concetti di semantica) a risolvere il caso senza i mezzi adoperati da noi oggi.
    Quindi è stato davvero interessante vedere come i registi Steven Moffat e Mark Gatiss siano riusciti a mantenere quest'aspetto del personaggio.
    Un'altra cosa davvero stupefacente è che la serie TV mantiene non solo i protagonisti, quindi Holmes e Watson, ma anche i casi che vengono narrati nei libri.
    E anche questi vengono rivisitati in chiave moderna!
    L'ho trovata un'idea GENIALE!
    Per una fan scatenata come me è stato davvero eccitante provare a capire come i due investigatori sarebbero riusciti ad arrivare, con l'aiuto della tecnologia, a scoprire il colpevole. E' stata quasi una sfida!
    Devo dire che i due interpreti davvero bravi, hanno reso il tutto ancora più piacevole!

    Benedict Cumberbatch (Sherlock) e Martin Freeman (Watson)

    Senza contare poi, che Martin Freeman interpreterà...tenetevi forte... BILBO BAGGINS nel film LO HOBBIT!!! (Di cui parleremo, eccome se ne parleremo!)


    Bene! Per oggi è tutto! Se riuscite a trovare la serie in streaming guardatela, perchè è stupenda ;D

    Depressing time: Sgomento davanti alla cattiveria delle persone...

    Eh già gente!
    La piccola (mica tanto poi xD) Dru, si è scontrata con la realtà dei fatti: i ragazzi sanno essere davvero crudeli!
    Non si tratta di qualcosa che è successo a me, o almeno non in modo diretto.
    Oggi stavo tranquillamente leggendo, sdraiata sul letto, quando improvvisamente si presenta a casa la mia vicina perchè le serviva l'eyeliner (si! Lo ammetto! Mi trucco in modo pesante e ne ho sempre una fialetta piena xD).
    Visto che siamo inesorabilmente vincolati da convinzioni in cui neanche crediamo davvero, le sembrava brutto venire, chiedermi il trucco, e poi andarsene. Quindi, più imbarazzata che mai, ha provato a trovare un argomento adatto per una stupidissima conversazione che nessuna delle due avrebbe voluto tenere.
    Vedendo la mia libreria, ha snocciolato le solite domande snervanti. Io, facendo la brava vicina, ho risposto a tutte con una poker-face da paura xD
    Poi, non si sa come, ha attaccato a parlare di una sua compagna di scuola che se ne sta sempre per conto suo.
    Ecco le testuali parole:
    << Sai, non a tutti sta bene la riga in mezzo! Lei infatti ci sta malissimo! Ha sempre i capelli sporchi, occhiali orrendi e neanche a dire che è bella! E' un cesso! Poi sta sempre per conto suo con un libro in mano o con uno stupidissimo fumetto! Non parla mai e se si avvicina fa sempre domande stupide come "che compiti c'erano per oggi?". Insomma, fatti una vita sociale! E poi invece di aspettare l'autobus sotto scuola va alla fermata davanti al centro commerciale! Ma dico io, perchè fai tanta strada? Almeno fatti un motorino!>>
    ...Cara vicina, ti sei mai chiesta perchè sta sempre per i fatti suoi? Magari preferisce i personaggi dei libri alle persone come te!
    E ti sei mai chiesta perchè fa quelle "domande stupide"? Forse perchè vorrebbe parlare con qualcuno.

    Queste parole mi hanno rattristato tantissimo...
    Ho avuto un po' la coda di paglia e si, lo ammetto! Ho avuto paura di apparire così anche io!
    Ma fortunatamente sono un tipo socievole e allegro e non ho problemi a relazionarmi con gli altri.
    Ma, dopo l'illuminante conversazione, mi sono resa conto che se davvero tutti ragionano così, un giorno potrei arrivare a preferire davvero i personaggi dei libri.
    Perchè la gente non capisce che non c'è nulla di strano a passare i weekend a leggere?! Io non me ne sto perennemente chiusa dentro casa! Anche io esco il sabato sera! Anche io vado al centro commerciale con le amiche (le costringo sempre ad andare in libreria, ma ci vado al centro commerciale xD). Anche io mi comporto come una persona "normale", solo che ho questa cosa in più, questa possibilità di viaggiare in prima classe, comodamente sdraiata, con una cioccolata calda in mano, che gli altri non hanno. Questa possibilità di innamorarmi, di fare nuove amicizie, di trovare addirittura protagonisti che considero quasi come i fratelli che non ho. Ho la possibilità di vivere ogni giorno in un posto nuovo. Ho la possibilità di incontrare ogni giorno "persone" nuove. Ho la possibilità di sognare ad occhi aperti, dimenticandomi di tutte le cose che sono andate storte.
    Ma soprattutto, ho la possibilità di essere aiutata e confortata da quelle parole che ormai conosco a memoria, e che mi conoscono meglio di chiunque altro.
    E' così difficile da capire?

    Recensione : L'ordine occulto degli alchimisti di Karen Mahoney (Titolo originale : The Iron Witch)

    Ciao a tutti sono Lenah ed eccomi con una nuova recensione.


    Non posso non iniziare questa recensione dicendo che sia titolo e cover originale sono tutta un'altra cosa. Grazie al cielo che ho preso il libro in ebook, se no ogni volta che vedevo la cover mi veniva voglia di lanciarlo fuori dalla finestra. Primo è bellissimo dire : The Iron Witch (provate!) e secondo la cover è fantastica, ed è anche molto in tema con il libro avete presente quei ingranaggi (che poi in realtà è una fialetta con dentro del liquido rosso) che tiene in mano la ragazza? Sono super in tema con il libro.


    Trama :
    Quando Donna aveva solo sette anni, una terribile avventura nel bosco la segnò per sempre: una notte suo padre venne ucciso, sua madre impazzì e lei riportò delle ferite gravissime. Il ricordo di quella tragedia è impresso sulla sua pelle, nei tatuaggi che le ricoprono interamente le mani, ricostruite grazie alla magia. Per questo Donna è costretta a indossare sempre lunghi guanti e a tenersi in disparte. Solo l'affetto di Navin Sharma, il suo migliore amico, la salva dalla pazzia. Una sera però Donna conosce Xan, un ragazzo schivo quanto lei, che ha sulla schiena due vistose cicatrici, come se gli fossero state rimosse delle ali. Per qualche strano motivo, Donna sente di potersi fidare di lui, così, quando Navin viene rapito dai malvagi elfi oscuri, la ragazza rivela a Xan ciò che non ha mai detto a nessuno: lei è il più giovane membro dell'Ordine del Drago, una congrega di alchimisti che ha il compito di proteggere gli umani e custodisce il segreto dell'immortalità. Ora però si trova di fronte a una scelta difficile, perché l'unico modo per salvare Navin è tradire l'Ordine, cedendo l'ultima ampolla dell'elisir di lunga vita...

    La mia recensione :
    E' stata una bella lettura. Il libro non è lunghissimo, comunque è scorrevolee ho tanta fiducia per il seguito, penso che questo libro sia un un'apertura a questa trilogia.
    Io ho una passione per i ragazzi misteriosi, e quando c'è un triangolo non posso fare a meno di tenere subito per il suo team. Però in questo libro il triangolo è solo un acenno, perchè per Xan Donna prova una carta atrazzione, invece per Navin un forte amicizia, pura.
    Donna è un'eroina forte e determinata, che farà di tutto per salvare il suo migiore amico Navin.
    Xan è un ragazzo (semifatato) che ha sofferto molto, ma ce l'ha sempre fatta a rialzarsi.
    E Navin è un buon amico. A parte che mi dava sui nervi quando chiamava la protagonista per cognome "Underwood".
    Devo essere sicera mi è piaciuto. Ho trovato un argomento nuovo. Su Goodreads dei lettori stranieri hanno dato 1 o 2 stelline, dicevano che c'erano troppi clichè a me sinceramente non sembra.
    La storia parla di Donna ragazza di diciasette anni con un piccolo difetto ha gli avambracci di metallo, argento con degli strani disegni.
    E ha pure una super forza, infatti per questo si era ritirata dalla scuola e si è messa a studiare in casa. E poi fa pure parte di una congrega di Alchimisti.
    Alcuni lettori l'hanno definito simile a Wicked Lovely, secondo me si sbagliano. Primo è moooolto più scorrevole, e secondo no, non è simile a Wicked Lovely.
    La lettura è in terza persona, però ci sono capitoli chiamati : Dal diario di Donna Underwood, che sono in prima persona e ci fanno conoscere meglio Donna e il suo passato.
    Donna ha un migiore amico Navin, ovviamente il migliore amico della ragazza non sa nulla di tutto questo, ne degli alchimisti, ne delle strane braccia di Donna, che tiene nascoste sotto i guanti.
    Quando una sera vanno a una festa, organizzata da un ricco ragazzo di nome Alexander, Donna si isola e va sul tetto e lì farà uno strano incontro con un ragazzo così simile a lei.
    Ma dopo strani incontri con il Creatore, e strani elfi, Donna non è più tanto sicura di essere al sicuro. Quando poi il suo amico Navin sparisce...
    L'unica persona a cui la ragazza può chiedere aiuto è Xan, che anche lui come Donna non ha avuto un bel passato. E mentre Xan e Donna si avvicinano sempre di più, dovranno pure salvare Navin, che è stato rapito.
    Non vi dico altro perchè se no sarebbe spoiler, il libro lo consiglio! E' nuovo, e i personaggi interessanti.
    Il bello è che la scrittrice alla fine oltre a ringraziamenti, ha messo un retro scena che parla di come è nata l'idea, e di tante altre cose, che chi come me è interessato a questi retro scena adorerà!
    E poi il bello è che la scrittrice ha pure fatto i complimenti a un sacco di persone e scrittrici (tra cui la mia adorata Richelle Mead de L'accademia dei vampiri, e a Tessa Gratton scrittrice di Blood Magic) e poi ha pure fatto i complimenti alla bravissima Lisa Novak che sarebbe l'artista della copertina!

    Come ho già detto se andate a vedere i giudizi del seguito su Goodreads i voti sono molto più alti! Quindi non vedo l'ora di leggere il seguito! Team Xan! ;-)

    Il mio voto è : @@@@ stelle! Super consigliato! Ho una voglia matta di avere il seguito! E chi è scoraggiato dalla cover, faccia finta di niente e lo compra lo stesso!

    Cover Americana di The Wood Queen

    Cover UK sinceramente la preferisco a quella Americana, e voi?

    domenica 18 marzo 2012

    AAA cercasi originalità!!!

    Be', direi che il titolo dice tutto!
    Circa dieci minuti fa, ho riposto nella mia libreria "Eernity" di Rebecca Maizel.
    Non l'ho abbandonato per sempre, comunque.
    Infatti le idee che ci sono alla base non sono male. Solo che si viene a creare quella situazione che odio tanto.
    Non parlo del triangolo in se per se (cosa che detesto solo se è snervante e scontato), ma del fatto che la protagonista si "Innamora" del belloccio di turno, spezzando il cuore al ragazzo che sin da subito ha mostrato interesse per lei. Quest'ultimo l'aiuta a superare il primo giorno nella nuova scuola, a farsi degli amici. E magari ha anche un po' di personalità (nel caso di Tony questa si concentra nell'essere uno studente d'arte, avere tanti orecchini, lobi dilatati, buoni gusti musicali, essere semplice, simpatico e dolce) e lei, invece di essergli riconoscente, lo accanna (scusate il termine dialettale, ma mi sembra il più appropriato) per il belloccio di turno.
    Il quale è un atleta fidanzato, bello, ricco, ammirato da non si sa quante ragazze ed è più-che-antipatico -.-''
    Insomma, appena ho intuito questa cosa, invece di avvelenarmi in attesa di finire questo libro, l'ho chiuso (lasciando il segno, visto che mi sono imposta di continuarlo).
    Peccato! Le idee, se sviluppate in maniera diversa, sarebbero state coinvolgenti e intriganti. I vampiri spietati, l'ibernazione, la confraternita... tutto davvero carino!
    Ma... ma i soliti clichè hanno rovinato il tutto! ...Come al solito...
    Consapevole di aver fatto la figura della cinica, vi auguro una buona domenica :)

    venerdì 16 marzo 2012

    Anteprima: Il Bosco Della Morte di Susanne Staun

    Buonasera :) Ho per voi un'anteprima davvero interessante. Personalmente mi ha incuriosita molto!
    Si tratta di quello che la Danish Crime Academy ha definito come il miglior thriller dell'anno: Il Bosco Della Morte, di Susanne Staun.

    Titolo: Il Bosco Della Notte
    Autore: Susanne Staun
    Casa Editrice: Newton Compton
    Nelle Librerie Dal: 22 marzo
    Pagine: 384

    TramaCosa nasconde la dottoressa Maria Krause? È un medico legale di successo, ha risolto moltissimi casi, ma è anche una donna sola, dal passato misterioso. Il suo unico amico è Nmek, un tecnico della Scientifica, originario della Nigeria, che affianca sempre la Krause nelle sue indagini. Soltanto lui sa quale terribile, inconfessabile segreto nasconda Maria: quand’era giovane, è stata violentata, è rimasta incinta e ha avuto una figlia. Peccato che quella bambina non sia mai esistita. Già, perché è stata la mente malata della donna a creare questa fantasia sostitutiva. Knem lo sa, ma non può fare molto per l’amica, se non aiutarla nelle sue inchieste. Soprattutto ora che sono alle prese con il caso di una ragazza di diciannove anni con uno strano segno rosso sul collo, strangolata e abbandonata nel bosco. Un omicidio che ha inquietanti collegamenti con un caso analogo di tanti anni prima. E una vittima che a Maria ricorda moltissimo il frutto della violenza subita… 


    Il sito dell'autrice lo potete trovare QUI.
    Un estratto del libro QUI.

    Bene ^^ Buonasera a tutt :D

    A World Of Characters #8 + tributo a un libro che nessuno conosce...

    Benvenuti all'ottavo appuntamento con la rubrica A World Of Characters, quella dedicata ai nostri personaggi preferiti.
    Solo che la puntata di oggi non sarà incentrata solo al personaggio in questione, ma all'intero libro.
    Prima di mostrarvi la copertina (l'edizione originale, visto che potreste essere scoraggiati e scappare via da questo blog se vi mostrassi quella italiana) volevo dirvi che questo è il libro che mi ha iniziato al mondo dei vampiri. Prima infatti leggevo fantasy classico, gialli e thriller. Quindi potete capire tutto il mio affetto verso questo volume!


    La protagonista è Ellen Forrest, una ragazza di sedici anni affetta da una malattia sconosciuta del sangue. 
    Va a passare un po' di tempo a casa della nonna (vicino ad un vecchio cimitero *.*) per staccare un po'. Infatti questa malattia la rende fragile e stanca.
    Una volta trasferitasi, troverà in soffitta dei diari appartenuti ad una sua antenata. 
    Incomincerà a  leggerli e scoprirà oscure verità sul passato della sua trisavola, la quale era perseguitata da un vampiro...
    E, mano a mano che Ellen va avanti con la lettura, la sua salute peggiora. 

    Ellen è davvero spassosissima! 
    Una di quelle protagoniste stile "Dru Anderson"!!
    Viene descritta così: pallida a causa della malattia, capelli neri a caschetto, occhi verdi.
    Anche se fisicamente fragile, è cazzuta e determinata! Lotterà fino alla fine e sorprenderà il lettore!
    Ha tutte le qualità possibili e immaginabili, ma non per questo è antipatica. Non sembra fittizia.
    E' bella, intelligente e astuta. Infatti catturerà l'attenzione di un vecchio amico di infanzia, nonchè di quello stesso vampiro che torturava l'antenata.
    Però si accorgerà subito che c'è qualcosa che non va! E insieme all'amico ritrovato, indagherà e riuscirà a sbrogliare il mistero :D
    La sua presenza rende il libro, già stupendo di per se, ancora più bello!
    Purtroppo la sua è quasi secondaria come storia. Non so se avete presente La Storia Infinita... be' il libro è strutturato più o meno in quel modo.

    E adesso è arrivato il momento di svelare quel è l'edizione italiana... TENETEVI FORTE D:


    Esatto T.T Ecco perchè molti di voi non ci avranno fatto caso! 
    Venne pubblicato in Inghilterra nel 1996, e venne proposto nel 2006 in Italia dalla Mondadori, nella collana Super Brividi. Quindi è indirizzato a un pubblico mooooooooolto giovane... SBAGLIATO!!!
    Non è per niente un libro per bambini! Insomma guardate la copertina originale! Non è stupenda? E adesso guardate quella italiana...
    Vi prego, se vi ho incuriosito fate di tutto per trovare questo libro, perchè merita davvero!
    Se non riuscite a trovarlo, provate a leggerlo in lingua originale, perchè, ripeto, merita davvero
    Forse nel 2006 l'Urban Fantasy non era così in voga (...ne dubito...) perchè se no la scelta degli editori non si spiega!!!
    Vi prego non prendetemi per pazza! Fu un regalo del mi paparino xD Lo lessi per caso e... be' conoscete il resto :D
    Grazie ai riferimenti a Dracula, subito dopo lessi il celeberrimo romanzo di Stoker. Quindi devo tutto a questo libro.
    E ve lo consiglio!

    Bene, spero di aver mobilitato qualcosa xD Magari adesso andrete a curiosare, lo troverete e lo apprezzerete. O magari comprerete l'edizione inglese! 
    Per oggi è tutto! Alla prossima ^^ E ricordate, Ellen spacca di brutto ;D

    giovedì 15 marzo 2012

    Recensione: Morsi Di Ghiaccio di Richelle Mead *.*

    Oh gente! Sono emozionata al solo pensiero di recensire questo libro!
    Come speravo, mi è piaciuto tantissimo! L'ho finito due giorni fa, ma la storia e i personaggi sono ancora vividi dentro la mia testa!
    Ecco perchè ve ne parlo soltanto ora. Ho dovuto riordinare le idee per analizzarlo da un punto di vista oggettivo e illustrarvi nei dettagli questo stupendo romanzo!

    Titolo: Morsi Di Ghiaccio
    Autore: Richelle Mead
    Casa Editrice: Rizzoli
    Prezzo: € 16,50
    Pagine: 412

    Trama: L'ultimo anno all'Accademia dei Vampiri è tutt'altro che semplice per Rose Hathaway. Il problema principale è il suo cuore: Dimitri, suo tutor di cui è innamorata, ha messo gli occhi su un'altra ragazza. Poi, come se non bastasse, Rose deve fare i conti con la leggendaria Guardiana Janine, sua madre, che decide di tornare a scuola dopo una lunga assenza. E quando i terribili vampiri Strigoi attaccano in massa, la situazione precipita. Una vacanza sulla neve regala l'illusione di essere al sicuro, ma è proprio allora che Rose corre i rischi più gravi.

    Recensione: Non c'è che dire! Davvero stupendo!
    Rispetto al primo (di cui trovate la recensione qui) è più incentrato su Rose. Infatti, mentre ne L'Accademia Dei Vampiri il lettore era curioso di scoprire i segreti della principessa moroi, adesso si trova alle prese con un tipo di lettura un po' diversa. La scrittrice ha voluto dare maggiore importanza alla vita sentimentale di Rose. Ma la cosa non mi ha dato fastidio! Non è, ovviamente, uno di quei paranormal romance sdolcinati. Al contrario è pieno di passione e desiderio, il tutto condito con quella sfumatura di proibito che rende la storia intrigante. Ma non quel proibito a dir poco ridicolo, del tipo tu-sei-un-umana-io-sono-un-vampiro-se-stiamo-insieme-ci-ammazzano. No! Il proibito di cui parlo è più profondo! Più reale e di conseguenza più difficile da accettare sia per il lettore, sia per i personaggi stessi.
    Forse ho apprezzato così tanto quest'aspetto della narrazione per la presenza costante di Dimitri *.*
    Oh ragazzi, quanto lo amo! Ho riempito il mio banco pieno di "Dimka" xD Le bidelle non fanno altro che sgridarmi e cancellare. Io puntualmente riscrivo tutto xD
    Per come la vedo io, questo è una specie di romanzo che funge da pausa. 
    Niente Victor o altre problematiche per Lissa. 
    L'ambientazione si sposta dalla St. Vladimir a una località montana, in cui gli studenti dell'Accademia e le rispettive famiglie saranno costretti a passare le vacanze natalizie per proteggersi.
    Faranno il loro ingresso in scena personaggi davvero interessanti.
    La famigerata madre di Rose per prima.
    Altri incontri che si fanno, sono quelli con la zia di Christian (-.-'' ho odiato quella donna! Non faccio spoiler! Vi basti sapere che benchè abbia idee davvero brillanti, io le avrei spaccato la faccia...muahahahah...ok...troppo crudele da parte mia xD) e con il misterioso e fascinoso Adrian. 
    Quest'ultimo sarà una vera rivelazione! Una svolta, direi!
    Ci ritroveremo anche faccia a faccia con i terribili strigoi!
    Insomma, sarà ricco di novità! 
    Inoltre, ho trovato più lampanti aspetti come la totale devozione dei dhampir verso i moroi. Però ancora non riesco a pensare come un guardiano. Insomma, quel dedicarsi completamente a persone che magari neanche conosci (non come nel caso di Rose e Lissa), tutti quei principi del sacrificarsi perchè "loro" sono più importanti, perchè vengono prima di te stesso, non riesco proprio ad accettarli. 
    Come ho detto prima,sembra essere un romanzo di "pausa" perchè le vicende su Lissa, lo spirito e Victor riprenderanno nel terzo (almeno così mi è sembrato da quel che ho potuto capire dalla trama).
    Bramo "Il Bacio Dell'Ombra" con davvero troppo furore!
    Ma aspetterò (anche se già so che entro due settimane correrò in libreria xD) le vacanze di Pasqua, perchè voglio godermelo come si deve!
    Unica pecca? La pessima traduzione -.-'' Davvero c'era bisogno di dire "cool" così spesso???
    Voto: *****5/5
    Bene, vorrei concludere ringraziando di cuore Richelle Mead, perchè è un maledettissimo genio D: GRAZIE MILLE!!!
    STIMA!!!



    Cover Land #8

    Hei! Eccoci all'ottavo appuntamento con la rubrica Cover Land! Oggi sarà interamente dedicato alle copertine della saga "L'Accademia Dei Vampiri" che sto letteralmente adorando! 

     Queste sono quelle delle edizioni italiane. Direi che la più bella è quella di Promessa Di Sangue :D


    Queste invece sono le copertine originali! Sono tutte davvero stupende! 

    mercoledì 14 marzo 2012

    Nuova trilogia per la Clare e i suoi Shadowhunters *.*

    Bene bene! Che novità succulenta!
    Cassandra Clare ha firmato un contratto che prevede la pubblicazione di un'altra trilogia sui nostri amati Shadowhunters: The Dark Artifices!!!
    Le peripezie dei nuovi protagonisti si svolgeranno a Los Angeles e non più a New York.
    A quanto pare il primo libro verrà pubblicato nel 2015!
    Qualcosa sulla saga...

    "La serie seguirà le avventure di Emma Carstairs, la guerriera e Shadowhunter più feroce e talentuosa dopo Jace Wayland, e il suo compagno di battaglie, Julian Blackthorn.Nonostante i complicati sentimenti che Emma nutre per Julian, i due devono unirsi per indagare su un complotto demoniaco che parte dai nightclub dei maghi di Sunset Strip per arrivare ai mari incantati che bagnano le coste di Santa Monica."
    Bene! La fonte di tutto ciò è Isabella! Infatti ho trovato quest'informazione sul suo bellissimo blog (QUI).
    Grazie mille ^^

    Cassie, We Love You! <3

    Anteprima: Fateful di Claudia Gray **

    Qualche giorno fa, grazie a Lenah, sono venuta a conoscenza di questa notizia stupenda!
    Ad aprile potremo trovare in tutte le librerie italiane Fateful, un romanzo di Claudia Gray ambientato sul Titanic!
    Io adoro quella donna <3

    Titolo: Fateful
    Autore: Claudia Gray
    Casa Editrice: Mondadori
    Pagine: 324
    Prezzo: € 17,00
    Trama1912. Tessa ha 18 anni e lavora come domestica presso i Lisle, una famiglia aristocratica che nasconde dolorosi ricordi. Quando si imbarcano sul maestoso Titanic con destinazione New York, Tessa spera che giunti nel Nuovo Mondo anche la sua vita possa cambiare. Il viaggio, però, si rivela da subito pericoloso a causa di due uomini misteriosi: Alec, affascinante passeggero della prima classe, e Mikhail, un nobile russo. Appartengono a due famiglie antiche, potenti e nemiche, e sono disposti a tutto per conquistare Tessa... che ancora non sa che entrambi sono licantropi.

    Oh gente! Sono davvero curiosa!!! Poi la cover è stupenda! *-*
    Hei Claudia! Non deluderci ;D 

    What's wrong to talk about evil? #6

    Benvenuti al sesto appuntamento con la rubrica del mercoledì, cioè quella dedicata agli antagonisti dei nostri libri preferiti.
    Attenzione gente! Oggi parlerò de L'Accademia Dei Vampiri (la recensione qui) e ci saranno SPOILER alquanto succulenti!

    Allora, premetto che ho letto solo due libri e che il personaggio che analizzeremo è presente solo nel primo, quindi scusate se le mie informazioni sono incomplete (spero di rimediare comprando Il Bacio Dell'Ombra al più presto).
    Il "cattivo" di oggi è Victor Dashkov!
    Fa parte di quella categoria di antagonisti che piace a me, quelli che all'inizio della storia sembrano stare dalla parte dei "buoni", ma che alla fine dimostrano il contrario.
    Quando un autore sceglie di fare una cosa del genere, semina indizi, tessere di un puzzle che si completerà solo alla fine e che in genere mi fa esclamare: "Cavolo! Perchè non ci avevo pensato?" Oppure: "Lo sapevo che eri tu il cattivo, brutto st****o!!!".
    Comunque, Victor è lo zio (non proprio) di Lissa. All'inizio è uno dei personaggi più gradevoli, specialmente perchè intorno alle due protagoniste ci saranno così tante persone meschine, che il pacato e comprensivo Victor, sarà quasi un'ancora di salvezza. Proprio come sua figlia Nathalie, una delle poche moroi che si dimostreranno affettuose senza secondi fini, senza essere spregevoli. Ma naturalmente, sono tutte apparenze.
    Victor è affetto da una malattia che lo sta logorando e che presto lo porterà alla morte. Lissa, come ben sappiamo, grazie ai suoi poteri può guarire le persone, ed è proprio per questo che lui la rapirà. Infatti quel tipo di malattie hanno bisogno di una "manutenzione" continua. Il piano era di rinchiuderla e costringerla a curarlo.
    Qual'è il problema oltre al sequestro di persona? Be', il problema è che i poteri di Lissa le tolgono una quantità notevole di forza, sia fisica che mentale. Lei piano piano si avvicina alla pazzia e lui non se ne cura. No gliene importa niente della nipotina. L'unica cosa che sembra avere importanza è la sua salute.
    Ma il motivo per cui fa tutto questo, potrebbe anche essere nobile (se non facesse tutto questo).
    Infatti lui vorrebbe diventare re e far si che i moroi comincino a combattere contro gli strigoi. La penso come lui! Mi sembra sciocco comportarsi da conigli! Ma naturalmente il fine non giustifica i mezzi! Specialmente se tra i mezzi è presente tua figlia.
    Bisognosa dell'affetto paterno, verrà convinta a spiare Lissa sin da prima della sua partenza. Sarà lei a riferire a Victor i poteri della cugina.
    Ma fin qui, poco male.
    E' alla fine che la scelleratezza di quest'uomo ci verrà mostrata per intero! Infatti ha convinto la figlia (ancora desiderosa delle attenzioni del padre) a trasformarsi in uno strigoi per concedergli una via di fuga dalla prigione. Quando Nathalie verrà uccisa, lui non batterà ciglio...
    Ma c'è qualcosa di giusto tra quello che ha fatto Victor?
    La risposta è SI!
    Cioè, non che l'azione fosse giusta in se, ma ci ha fatto sognare!
    Farà un incantesimo di lussuria su una collana che regalerà a Rose. Lei quando andrà in camera di Dimitri per avvisarlo della scomparsa di Lissa, verrà travolta dai sentimenti che prova per lui. Anche il mio amato Dimitri perderà il lume della ragione e voleranno scintille *_*
    Insomma, "date a Cesare ciò che è di Cesare" xD

    Ok! Gente, per oggi è tutto! Ci vediamo con What's Wrong To Talk About Evil? il prossimo mercoledì!
    Bye :D